LA BRIANZA

 

ED IL SUO DIALETTO

Dal punto di vista glottologico ed espressivo, non c’è alcuna differenza tra lingua letteraria e dialetto: entrambe hanno una formazione storica dovuta a fattori assai complessi, anche se i dialetti esprimono una tradizione di cultura e letteratura meno complessa ed autorevole.

 

Perciò è errato ritenere che i dialetti siano una degradazione della lingua letteraria.

La verità è che tra il concetto di “dialetto” e l’altro di “lingua letteraria” esiste solo un rapporto logico, per cui l’una cosa non può intendersi senza l’altra, tanto che sarebbe assurdo parlare di dialetto senza presupporre una lingua nazionale e viceversa.