Conferenza del prof. Giuseppe Maria Longoni,

 

Storico, ricercatore e docente universitario.

 

Le età del cappello. Industria e costume.

 

Martedì 20 novembre 2018 – ore 21.00

 

I cappelli di Monza: Nascita di un’industria

Via flosci cappucci e morbide berrette: il copricapo nel XV sec., si allarga in una tesa che la moda disegnerà nelle fogge più svariate e bizzarre, creando il cappello moderno. Già piuttosto diffuso nel XV secolo, questo accessorio conobbe nel Cinquecento una più vasta popolarità anche presso le classi meno abbienti, mentre in precedenza era simbolo distintivo della società aristocratica, se non solo di re, nobili e alti prelati.

Per lo più di feltro o di paglia, più in uso nella moda maschile, nel XVI secolo fu creato in svariati modelli, a partire da una originaria forma rotonda con l’orlo rivolto verso il basso. Obbedienti a questo cambiamento del gusto e della moda sorsero a Milano numerosi cappellifici, fiorentissimi nella metropoli sullo scorcio del Cinquecento.