Le limitazioni dettate dalla pandemia di COVID-19 hanno drasticamente ridotto, come noto, i momenti di socialità dei cittadini. Questo vale ancora di più per le persone anziane, che hanno generalmente più tempo libero del resto della popolazione, che impiegano in momenti di aggregazione. Il Centro Anziani di Brugherio non ha fatto eccezione nel seguire le disposizioni per arginare gli effetti pandemici ed è stato dunque chiuso da febbraio dello scorso anno fino a questi giorni.

L’allentamento delle restrizioni da parte governativa ha permesso ad Auser di riprendere gradualmente le sue attività di assistenza agli anziani in condizioni di fragilità. La situazione attuale crea le condizioni di poter organizzare nuovamente attività ludico-ricreative volte a promuovere una maggior socializzazione tra le persone.

Alla luce di ciò, in accordo col comune di Brugherio, Auser riaprirà il Centro Anziani di Brugherio il 2 novembre. Per illustrare i corsi che si terranno nel centro e le varie iniziative proposte, Auser ha organizzato martedì 26 ottobre alle ore 15:00, presso il Centro stesso, in via Fabio Filzi, 4, una presentazione di queste attività: si tratterà di un ciclo di lezioni di ginnastica dolce, un corso sugli scacchi, uno sulla psicosintesi, passando poi a corsi su tematiche traversali quali arte, letteratura, teatro, cucina e cultura generale.

Verranno proposte anche le attività della domenica rivolte alle famiglie, coinvolgenti innanzitutto i nonni e i rispettivi nipoti. Auser articolerà l’offerta del Centro rispetto all’organizzazione di feste, di iniziative e alla trasmissione di film per il cineforum. Infine, si daranno cenni introduttivi sui viaggi di gruppo che verranno proposti nel corso 2022.

L’accesso al Centro Anziani di Brugherio per tale incontro di presentazione è aperto a tutta la cittadinanza, a condizione del possesso del Green Pass e nel rispetto delle normative anti-Covid.